16 DICEMBRE 2014 NASCE LA PRIMA CUCCIOLATA DI YUKI SULLEORMEDELLUPO

16 DICEMBRE 2014

NASCE LA PRIMA CUCCIOLATA DI 

YUKI SULLEORMEDELLUPO

Ieri, alle ore 16,00 iniziava il travaglio di Yuki. Sorprendendoci tutti sul tempo, perchè il termine era previsto per il 19, Lei ha partorito con una Grande Naturalezza la sua prima cucciolata.

Con un aiuto iniziale da parte di Manuel, poi se l’è cavata egregiamente da sola.

Con un tempo approssimativo di 25′ uno dall’altro, ha partorito 5 bellissimi cuccioli. Tutti vispi, attivi, tonici.

Ora le prossime 24 h saranno le decisive ed indicative sull’evolversi del loro percorso di vita su questa terra.

Yuki mi ha sorpreso, per essere la sua prima volta, mi ha dimostrato un grande Istinto Materno.

In questi anni, mi è capitato di lavorare con fattrici che al loro primo parto, si sono trovate smarrite, perse non sapevano cosa fare, c’è da sottolineare che tutto questo dipende anche dalla razza e dalla selezione.

Sostituirsi troppo a Madre Natura, si rischia di estirpare quell’Istinto Innato alla procreazione. Se ci pensate bene, le donne poco più di 100 anni fà, partorivano in casa, senza troppe storie, oggi se non sono assistite non sanno da che parte girarsi. Per non parlare della posizione innaturale che i medici ci fanno assumere durante il parto, supine con le gambe per aria, quando la posizione più congeniale sarebbe quella di accovacciarsi come per fare la pipì, la forza di gravità ha il suo “perchè” anche sul parto. Così ha fatto Yuki ieri, sè messa in posizione come se dovesse far pipì o la cacca e ne ha fatti 5, praticamente uno dopo l’altro, non mi ha dato neanche il tempo di arrivare, non mi ha dato neanche la soddisfazione di vedere nascere l’ultimo.

Partita da Pavia alle 16,30 non sono riuscita a tenere il suo ritmo, a causa del forte traffico trovato sul mio tragitto, fino a Varese.

L’ho trovata beata nella sua cassa, con due occhioni accesi, appena mi ha vista mi è venuta a salutare, mostrandomi il suo Gran bel Lavoro. Sono soddisfatta del mio lavoro, soddisfatta dei miei cani, i quali possiedono un buon Istinto, Carattere e Dociltà, sono soddisfatta del lavoro con ho fatto con loro, della scelta anche dei detentori che hanno seguito i miei consigli, e che alcuni di loro stanno provando il mio stesso percorso, rimanendo meravigliati dei risultati. Sono emozionata, anche se questo è un lato tutto umano che poco a che fare con i cani, nel vedere una mia cucciola con i suoi cuccioli, ricordandomi quanta strada ho percorso con la mia Luna sua madre. Prima di lasciarvi alle prime fotografie, vi ricordo che i cuccioli saranno visibili sono dopo i 35 gg di vita non prima, la consegna verrà fatta dopo i 65/70gg di vita.

Il sesso dei nati sono: 3 maschi e 2 femmine

Chi fosse interessato può scrivere a: info@sulleormedellupo.it 

I CUCCIOLI CRESCONO…

Prima di lasciarvi alle prime immagini di vita dei cuccioli di Yuki Sulleormedellupo e di Fynnegan vorrei ricordarvi una cosa. 

Vorrei ricordarvi la storia di Taiga Sulleormedellupo, sorella di Yuki.

Il “volere” un cane è una cosa semplicissima, soprattutto oggi giorno, in cui col denaro si compra tutto e subito, senza pensare troppo alle conseguenze.

Se una volta si pensava e pianificava la vita, ora tutto avviene al contrario, prima si fanno le azioni e poi si pensa a come rimediarle.

Purtroppo se parliamo di un oggetto, il problema non sussiste, perchè l’oggetto potrà essere venduto, scambiato con qualcosa d’altro, ritirato in cantina o in soffitta.

Il discorso cambia quando parliamo di un Cane o di un qualsiasi altro animale. 

Non dimentichiamo che un Animale “VIVE”, possiede anche lui come noi, delle “ESIGENZE” e sta a noi, “esseri evoluti, dotati di intelligenzaprovvedere alle sue esigenze, per consentirgli una vita adeguata. 

Una volta gli animali si vivevano al loro posto, soprattutto la loro presenza era legata ad un ambiente consono alla loro natura, ovvero i cani vivevano prettamente in quelle zone dove si svolgeva attività agricola e così valeva per tutti gli altri animali. A differenza del gatto, che si adatta bene alla vita di appartamento, il cane ha esigenze molto più marcate, difficilmente si potrà abituare un Cane Lupo Cecoslovacco a lunghe attese in appartamento, oppure insegnargli a fare pipì e cacca dentro ad una lettiera. Vero gli si può insegnare a sporcare in un luogo preciso, ma con la crescita questo luogo potrebbe diventare troppo piccolo per lui.

In questo periodo, noto troppe persone che si improvvisano allevatori, educatori, e detentori, senza prima aver fatto il giusto percorso. Purtroppo non basta la denominazione “allevatore” o aver fatto solo una cucciolata per definirsi allevatori, come non basta un “attestato” per essere Educatori, come non basta avere un Cane per essere dei buoni detentori.

L’esperienza si fa con il tempo, le cadute insegnano a rialzarci a riprovare. Le svariate esperienze ci completano. Ma solo gli anni, potranno dire cosa saremo… Ancora oggi, dopo 10 anni di vita passati con i cani, a volte mi trovo davanti a nuovi quesiti, fortunatamente non sono tanto i cani a sorprendermi, ma le persone.

La loro arroganza, presunzione, accompagnata dalla grande ignoranza e maleducazione mi lasciano sconcertata. In quei momenti vorrei tanto comportarmi come un “Cane”, ma non posso e, quindi devo trovare il coraggio e lo spirito di abbattere tanta stupidità umana.

A tal proposito mi viene in mente la storia di Taiga, presa con tanto entusiasmo, con le lacrime agli occhi, per lei sono stati percorsi svariati km più volte, e anche io di fronte a tanta gioia, fui felice di quella scelta, e mai avrei pensato ad un rovinoso risvolto in seguito.

In quel caso, mi tenni in bocca tutte le parole, non dissi nulla, cercai di fare del mio meglio per riaverla, grazie anche alla collaborazione di Federica, proprietaria di uno dei fratelli di Taiga, riuscii ad riaverla in breve tempo. La fortuna più grossa è stata quella di trovare persone come Jaky e Eraldo i nuovi detentori della piccola, che con grande passione l’accolsero nella loro famiglia. La passione che questi due ragazzi hanno messo per conquistarsela non ha avuto eguali…

Essere allevatore, non consiste solo in procreare ed incassare, consiste anche di accollarsi eventuali “DISGUIDI”, perchè si è in qualche modo responsabili, di quella creatura, quindi scegliere il “DETENTORE GIUSTO” è fondamentale per evitare problemi futuri.

Reinserire un cane di nuovo in un contesto non è sempre semplice, perchè significa rieducarlo, rimediare ad eventuali errori di gestione, molto spesso sono molti i problemi che si incontrano. E’ determinante fare la scelta giusta.

LA STORIA DI TAIGA SULLEORMEDELLUPO 

Se avete in mente di regalare un cucciolo per Natale, assicuratevi che la persona a cui andrà in dono, ne sia al corrente, informatela su come si dovrà comportare, su come dovrà gestirlo, non regalatelo alla cieca come se fosse un giocattolo.

Regalare un Cane richiede molta responsabilità. Pensateci…

Ora vi lascio alle splendide immagini di Yuki e dei suoi piccoli… nei loro primi tre giorni di vita.

Buona visione.

Vi ricordo che sono aperte le prenotazioni, disponibili ancora 3 maschietti.

I cuccioli non verranno consegnati prima dei 65/70 giorni di vita, entro la metà di febbraio 2015. I cuccioli potranno essere visibili entro la metà di gennaio. Le visite si ricevono solo su appuntamento.

Per informazioni scrivere a 

Giornata in cui  si vedranno nei dettagli, la storia del CLC, come nasce, il suo carattere, la sua gestione, la sua educazione, il suo sviluppo da cucciolo fino al completamento della crescita. Cosa fare da Cosa non fare.

Chi fosse interessato a questa incontro privato

può scrivere a: info@sulleormedellupo.it 

PER CHI INVECE VUOL ESSERE UN BUON CONDUTTORE 

VI INFORMO CHE IL 25 GENNAIO 2015 PARTIRA’

IL CORSO DI 5 WEEK END 

Annunci

Informazioni su sulleormedellupo

Mi dedico con passione ai Cani Lupi Cecoslovacchi, alla Educazione Cinofila, e a tutto il mondo del Quattro Zampe... Amo condividere le esperienze di vita con i nostri amici pelosi, con chi nè ha, o con chi ne vorrebbe avere... Il mio motto è: la conoscienza e il sapere non hanno età...
Questa voce è stata pubblicata in SULLEORMEDELLUPO. Contrassegna il permalink.