OPERAZIONE GIARDINAGGIO….

Operazione Giardinaggio

Oggi ricevo una telefonata alquanto strana. Vengo quasi, anzi senza quasi, aggredita da una lettrice che è capitata sul mio blog, la quale sostiene che il cane in realtà non gli interessa nulla del giardino (spazi aperti). Le parole esatte della mia interlocutrice (la quale si è presa la briga di insultarmi senza presentarsi, coraggio da vendere) sono state: “il cane gode costantemente della nostra compagnia, dovuta alla sua alta socialità, che lo fa star male se lasciato ore e ore da solo in giardino, perchè da solo si annoia, quindi l’unico modo per impiegare il suo tempo è quello di scavare buche o estirpare piante…“.
A detta della signora, che oltre ad essere una infervorata amante degli animali, traspare anche l’amore per il giardinaggio, sosteneva con forza, che il cane avrebbe trasformato questa area verde, nel giro di poco tempo in un deserto pieno di buche.

A parte un piccolissimo dettaglio, che non sono riuscita a far giungere alla mia interlocutrice, la quale parlava talmente forte e veloce che pareva una macchina da cucire della Singer, non lasciandomi il tempo di dire la mia, che il Cane nelle ore di attesa, (perchè non credo che i possessori di animali vivano di rendita, quindi sono costretti ad andare a lavorare, di conseguenza sono obbligati a causa  forza maggiore, lasciare il proprio animale domestico da solo) sia più felice in un giardino dove, forse è vero che farà qualche buca, però sarà una prospettiva migliore  che stare rinchiuso in casa ad aspettare per ore il rientro del suo padrone, magari scavando nel divano, oppure mangiando infissi o distruggendo parte dell’arredo, ah dimenticavo, magari per la gioia dei vicini, emettendo abbai e ululati. Eh si… in questo caso il cane sarebbe veramente felice, e sono certa che lo sarete anche voi, rientrando a casa dopo una giornata di lavoro, trovando resti di quell’appartamento costruito con amore, sparsi ovunque… si si.. un immagine veramente idilliaca.

Queste sono due immagini inviatemi da una cliente, disperata perchè ha acquistato una razza piuttosto impegnativa pur vivendo in appartamento, non avendo tra le altre cose il giusto tempo per poterla portare fuori per il giusto sfogo e giusto movimento. Il cane naturalmente sfoga la sua energia, la sua noia su quello che trova, in questo caso, si sfoga sulle porte e sugli infissi, chiaro segno che lei vuole uscire. Rientrare in casa e trovarsi davanti a questo spettacolo, un danno che non costa poco a far riparare trattandosi di infissi, dovrebbe far riflettere, forse una buca in giardino e una pianta estirpata e ben poca cosa in confronto.




Forse l’unica cosa giusta che ha detto la signora, in mezzo a tante castronerie, è stata quella di dire di non lasciare per troppo tempo da solo il cane.
In effetti le persone che si avvicinano all’idea di convivere con un cane, dovrebbero programmare l’arrivo dell’amico a 4 zampe, non oggi per oggi ma l’altro ieri per domani, ovvero una programmazione fatta nel tempo.
Occorre mettere in conto, una serie di cose, chi si occuperà del cane durante le assenze prolungate, un posto dove rinchiuderlo durante le assenze (serraglio, giardino) le spese veterinarie, le spese riguardanti la sua educazione, spese per l’alimentazione, e anche le spese per qualche danno subito, perchè i cani purtroppo nella fase della crescita, qualche danno ce lo faranno.
Se si programma tutto con un idea fondata su concetti stabili, la convivenza sarà piacevole per tutti quanti.

Questo concetto penso di averlo scritto, detto e ribadito un centinaio di volte, ma sembra non esser ancora chiaro.

Torniamo alle nostre buche in giardino che sono più importanti.
Fare le buche è un attività per il cane che rientra nella sua natura, non è solo un attività distrattiva, come tanti dei molti sostengono.
Nelle buche il cane ci nasconde il cibo, gli oggetti, stana gli animali che vivono sotto terra, quindi va a caccia, ci si sdraia dentro cambiando forma della buca a seconda della posizione, smuove la terra fresca per poi coricarcisi sopra, qualcuno le usa come tane, mentre scavare per una femmina gravida è indice che il momento del parto è vicino.
E’ normale che se noi ci facciamo vedere dal nostro Cane a smuovere della tarra per piantare la nostra pianta di rose, attenderà con pazienza il termine del nostro lavoro, per poi andare a verificare se abbiamo nascosto qualcosa. Lui non capisce (credo) se noi stiamo piantando o nascondendo. Quello che facciamo noi, è incuriosirlo con un operazione che rientra nel suo stile di vita. Facciamo qualcosa che a lui riesce molto bene, ovvero “scavare”.


Vi presento Baloo Sulleormedellupo, io credo che Baloo  abbia fatto un ragionamento degno di nota. In questa occasione lui aveva osservato la Nonna di Luca, piantare le nuove piantine per l’arrivo della primavera, a detta di Luca, Baloo quel giorno l’aveva osservata in disparte, chissà cosa pensava? Semplice pensava che se lei smuoveva la terra per piantarci qualcosa, poteva smuoverla anche lui, per nasconderci qualcosa, oppure chissà magari ha pensato che se ci piantava il suo osso, ne sarebbero nati altri  ossi. Comunque Baloo ha fatto un ragionamento, ed è interessante poterlo osservare, ma soprattutto è interessante quanto noi a volte sottovalutiamo i nostri compagni a 4 zampe.



Dire che l’attrazione per questo comportamento è davvero fatale per il nostro giardino, a casa mia è una grossa esagerazione. 
Se l’uomo è così intelligente come dice di essere, in primis dedicherà il giusto tempo al suo Cane, e in secondo luogo se è un pò furbo studierà il modo di salvare capre e cavoli, in questo caso il giardino. Credo che la felicità ma soprattutto la serenità del nostro Cane sia più importante di qualche buca scavata. L’attività di scavo è più marcata nell’adolescenza, crescendo e maturando è un’attività che tende a diminuire a volte anche a scomparire..
Comunque l’uomo prima di colpevolizzare il Cane, dovrebbe porsi qualche domanda, su quanto centri Lui in tutto questo. 

Prima di lasciarvi alle solite fotografie che ritraggono cani che scavano, vi lascio un suggerimento che potrebbe aiutarvi a rimediare questo (per voi) fastidioso problema.
In tanto cercate di non scavare in presenza del cane, una volta finito il lavoro cospargete dove avete smosso la terra, un pò di fondo di caffè, oppure caffè mischiato a un pò di pepe. Questa miscela non è attrattiva per il cane, e nello stesso tempo non è neanche nociva per il suo olfatto, rimane solo sgradevole.

Buona Visione e Buona Riflessione


Autore foto: Katia Verza
Materiale coperto da Copyright
Vietato qualsiasi riproduzione intera o parziale senza l’esplicito consenso da parte dell’Autore e la Citazione dello stesso.

Annunci

Informazioni su sulleormedellupo

Mi dedico con passione ai Cani Lupi Cecoslovacchi, alla Educazione Cinofila, e a tutto il mondo del Quattro Zampe... Amo condividere le esperienze di vita con i nostri amici pelosi, con chi nè ha, o con chi ne vorrebbe avere... Il mio motto è: la conoscienza e il sapere non hanno età...
Questa voce è stata pubblicata in ARTICOLI: EDUCAZIONE A 4 ZAMPE - COSE DA SAPERE, RIFLESSIONI....DI UN EDUCATORE CINOFILO. Contrassegna il permalink.