REPORTAGE FOTOGRAFICO DELLA GIORNATA CUCCIOLI CUCCIOLONI – 17 MAGGIO 2014 PAVIA

Dopo Udine e Cuneo, eccomi di nuovo alla base.
Sabato ho tenuto una giornata dedicata ai cuccioli, cuccioloni e tanti bipedi.
La giornata sé svolta con il solito giro al mattino in città, in mezzo alla folla del mercato, la pausa caffè al  bar,  e pausa pranzo al ristorante per poi riprendere il giro, in campagna.
Su cosa abbiamo lavorato? 
Lavorare in città, per molti è visto come un momento di relax, dove il conduttore si può distrarre a osservare le bancarelle o vetrine. In realtà il conduttore sotto la mia guida, non si distrae affatto, perchè è costantemente obbligato dai miei richiami, ad osservare quello che lo circonda, quello che gli va in contro, quello che lo precede, da tutto quello che potrebbe essere un possibile disturbo. Ma non solo, rendersi conto di quello che ci circonda, ci mette anche nelle condizioni di non arrecare disturbo a persone che magari hanno paura dei cani, oppure persone anziane in bilico con le loro borse della spesa.
Osservare gli altri cani, come vengono condotti, osservare i loro padroni, destreggiarsi, tra le persone che ci urtano e urtano il nostro cane, ma soprattutto osservare le reazioni del nostro cane, imparando a capire quello che lui o lei prova in quel momento.
Capire tutto questo, ci permette di trovare sempre un via di fuga, un’ alternativa, in caso di particolare stress, sia nostro che del nostro cane.
Imparare a toglierci dai pasticci. Purtroppo non esiste un decalogo su quello che noi possiamo fare da non fare, io credo che l’unica cosa che noi realmente possiamo e dobbiamo imparare, è quella di avere una larga prospettiva, affinare la nostra fantasia, la nostra capacità di adattamento, trovando sempre la soluzione giusta al momento giusto. Questo avviene solo con l’esperienza.
Molti vanno in giro con il cane, trattandolo come se fosse una borsetta, trascinandolo di qua e di là, non curandosi affatto di quello che prova il cane. Questo mi capita di vederlo soprattutto con i cani di piccola taglia. 
Sembra che ai loro padroni non interessa affatto il loro cane. 
Mi da quasi l’impressione che il cane venga portato a spasso esattamente come se fosse un oggetto scelto al mattino, un oggetto da abbinare al proprio abbigliamento.
Giusto sabato, per le vie, ho potuto notare una bella ragazza, vestita alla moda, con un “Cane Borsetta” vestito anche lui di tutto punto, trascinato come uno straccetto di pelo. 
La povera bestia non aveva neanche il tempo di appoggiare le zampe al suolo, che questo avanzava per forza di trascinamento.
Se questo è il modo di amare e comprendere i cani, bè allora, VOI miei cari lettori non mi troverete mai d’accordo… perchè questo non è il mio filone di pensiero, NON E’ RISPETTO, NON E’ NEANCHE AMORE per il proprio cane.

Ma questo io l’avevo già scritto più e più volte, ma non penso che mi stancherò tanto facilmente di ripeterlo.


La prima tappa della mattinata, l’abbiamo fatta al Bar Glamour Cafè, il nuovo bar del padroncino del mio ospite d’asilo Elvis di Ivana.
L’accoglienza è stata a dir poco eccezionale, a noi caffè e cappuccini a loro un bel Wusterl a testa.
Il Bar offre la possibilità di sedersi all’estero al coperto, un posto ideale a chi è in compagnia del proprio amico a 4 zampe. Un posticino all’ombra dove potersi rilassare dopo una passeggiata al centro di Pavia.
Vi invito a visitarlo, inoltre si mangia anche bene e i panino sono una favola…. 


La pausa pranzo è stato un attimo di confronto, mentre i nostri cani, si sono rilassati al fresco sotto i nostri tavoli.
La Pizzeria che ci ha ospitato è il Green Park di Borgarello.

Il pomeriggio è proseguito, all’aperto, in campagna.
I cani hanno avuto la possibilità di correre liberi dai guinzagli, esplorare, interagire tra di loro, senza la continua intromissione da parte dell’uomo.
Il gruppetto a 4 zampe, questa volta era ben omogeneo, composto da due soggetti adulti, un cucciolone di 2 anni, 2 cuccioli di 5 mesi, e una femmina di 1 anno.
Questa varietà di età ha permesso loro, di spalmarsi con armonia, non sono sorte competizioni legate all’età, ogni uno di loro ha rispettato il proprio ruolo.
La cosa interessante, che nonostante la possibilità di correre, saltare, esplorare, loro non hanno mai perso di vista i loro conduttori.
Inoltre i cuccioli, hanno potuto apprendere nuove tecniche di dialogo, gioco, esplorazione, in base a quello che gli adulti mostravano loro. Apprendimento per modellaggio.

Ma ora vi lascio alle immagini della giornata.

Per chi fosse interessato, le nostre prossime date sono le seguenti:


con possibilità di partecipare anche a una sola giornata.
per informazioni scrivere a:







PER QUALSIASI INFORMAZIONE 
SCRIVERE A


oppure a



LAURA E BLISS HANNO LASCIATO UN COMMENTO

Laura

Ciao,
Grazie ancora per ieri, è stata una giornata bellissima e importante !
Sono molte le cose che saltellano, che vorrei esprimere, ieri sera non mi riuscivo a spegnere e volevo accendere il pc e farlo subito, a caldo….
Erano quasi le 2  e ho pensato che forse la ragione e il buon senso dovevano vedermi andare verso il letto 🙂
Descrivere le emozioni della giornata di ieri è come cercare l’origine dell’arcobaleno, più percorri, ripercorri  quella strada colorata nella memoria, e più le sensazioni crescono e si moltiplicano….pretendono un posto in prima file !
Cosa ho imparato ?
La lezione più importante ?
Che la cosa primaria è ascoltare , leggere, osservare Ascolto osservo imparo ….comunico ….
La comunicazione di queste splendide creature, la molteplicità di cose che riescono a trasmettersi l’un l’altro negli sguardi, mimiche, posture, è infinita, non avevo mai osservato nulla di simile Noi spendiamo fiumi di parole per dirci ti voglio bene, sono arrabbiato, sono triste, scansati, per loro l’equilibrio è fatto di essenze, attimi fuggevoli di inclinazioni lievi, orecchie che si spostano di un millimetro, che contengono il mondo …
Sono arrivata ad incontrare questa cucciola, come sai per “caso”, che poi nulla accade per caso questa è una delle poche certezze che ho, in una fase della vita in cui più che mai ho bisogno del sostegno che solo l’essenza più autentica del mio cuore mi può dare, sostegno oltre schemi e i condizionamenti , ed è arrivata lei.
Inaspettata, non cercata o premeditata, in una famiglia lieta di accoglierla, ma al tempo stesso inconsapevole, cosa è un clc ?
E  allora sono arrivati i dubbi, quei dubbi a posteriori, a cose fatte, che non dovrebbero arrivare …segno che non ci hai pensato bene !
In realtà forse i dubbi esprimevano con forza quanto di celato, nascosto sopito, ci fosse in me, e lei , con la sua semplicità testarda, determinazione , affetto incondizionato, cocciutaggine, mi stava mettendo alla prova.
Sembrava dirmi : Se hai deciso di sedere sul gradino della vita a guardarla srotolare come la pellicola di un film, beh con me non funziona !!
Ci sei? Dove sei ? Mi vedi , mi osservi ? Io ti sto parlando!
sembrava dirmi in ogni istante del giorno !
Ed ecco la mia crisi,
umana prima ancora che “cinofila” : ce la farò , mi chiedevo ?
riuscirò a trovare le energie per esserci, per essere “abbastanza” per lei ?
Lei mi diceva , mi dice, ogni giorno di si, ma mi ricorda anche quanto è importante “restare qui ”
Quando siamo entrati nel campo ieri,
e li abbiamo liberati, lasciando loro tutta la libertà di esprimersi, raccontarsi  l’un l’altro, giocare, divertirsi, ma anche apprendere , osservare, conoscere, ho pianto …..di gioia, di commozione, di …. non saprei….
mi sono sentita piccola, osservatrice, e al tempo stesso tutto prendeva un senso…
ho pianto di nuovo ieri sera nel letto rivedendo tutti i loro musi festanti, le orecchie sempre in movimento, gli occhi espressivi, magie !
Lasciamo loro nella loro essenza e tutto diviene perfetto !
Il dono più grande che loro possono farci 🙂 e che possiamo ricevere
Ti ringrazio Katia, ti ringrazio per il dono di questa esperienza, ringrazio i compagni di questo viaggio, bipedi e quadrupedi per la gioiosa accoglienza, ho – spero -appreso espressioni, modalità di comunicazione, ricevuto consigli preziosi, ma credo di aver ricevuto anche molto di più , un contatto autentico con una essenza che è un vero ponte sull’anima !
grazie !!
Materiale – Foto Autore: Katia Verza
Le immagini sono coperte da COPYRIGHI
VIETATO qualsiasi utilizzo intero o parziale senza l’ESPLICITO consenso da parte dell’Autore e la citazione dello stesso.
Annunci

Informazioni su sulleormedellupo

Mi dedico con passione ai Cani Lupi Cecoslovacchi, alla Educazione Cinofila, e a tutto il mondo del Quattro Zampe... Amo condividere le esperienze di vita con i nostri amici pelosi, con chi nè ha, o con chi ne vorrebbe avere... Il mio motto è: la conoscienza e il sapere non hanno età...
Questa voce è stata pubblicata in EDUCAZIONE CINOFILA IN CAMPAGNA, EDUCAZIONE CINOFILA IN CITTA', EDUCAZIONE CINOFILA: MONDO CUCCIOLO. Contrassegna il permalink.