9 MARZO 2014 – NON E’ VERO CHE I MASCHI NON VANNO D’ACCORDO.

9 MARZO 2014 
PASSEGGIANDO PER CAMPI 

Domenica è avvenuta la solita passeggiata in aperta campagna.
Questa volta i nostri partecipanti erano tutti maschi, due CLC (Cane Lupo Cecoslovacco), un Grande Bovaro Svizzero e un Setter.
Pensavo di incontrare qualche tensione, invece i cani si sono dimostrati molto più saggi di quanto io pensassi.
Anche i padroni erano rilassati e hanno lasciato i loro cani, liberi di interagire tra di loro, senza intervenire con urla, richiami inutili, atteggiamenti ansiosi.
Questo piccolo particolare, è fondamentale per il cane, ovvero non sentire la nostra presenza a volte ossessiva.
E’ anche vero che i soggetti, sono cani, abituati a relazionare in modo libero, senza costrizioni da parte dell’uomo.
Interagire in uno spazio grande e senza confini come può essere la campagna, non è poca cosa, la possibilità di scappare, fa in modo che i cani possano prendere, le giuste posizioni.
La gestione dei ruoli, diventa più semplice, permettendo alla comunicazione di aprirsi.
Certo, un cane non abituato a lavorare in questo modo, all’inizio potrebbe incontrare grosse difficoltà e non solo lui.
Le foto invogliano, ma per arrivare ad un livello del genere non solo deve lavorare il cane, ma anche il padrone.
A volte la preoccupazione eccessiva, la scarsa conoscenza del linguaggio canino da parte del padrone, è causa di incidenti.

Durante la passeggiata, i soggetti si sono scambiati di ruolo più volte, testandosi a vicenda. 
Nel gruppo sono emersi diversi atteggiamenti, è stato molto interessante oltre che come sempre di grande soddisfazione.

Anche i padroni, si sono diverti, saltando nei fossi e sopra le rotoballe. 
A volte mi chiedo se si divertono di più i cani o i padroni, spero vivamente entrambi.

Ho anche rivisto con vero piacere, il figlio del mio Eragon Sulleormedellupo, Sabrethooth per gli amici Baboo.
Oltre che esser diventato bellissimo, (ogni scaraffone è beddo a mamma sua) è anche molto equilibrato sia con la relazione intraspecifica che in quella interspecifica.
Cristof ha saputo dargli i giusti ingredienti per farlo crescere in modo corretto.
Essendo un CLC, questo piccolo particolare è veramente importante, soprattutto vivendo in un paese come la Svizzera, territorio pieno di regolamenti,  i quali a volte non lasciano spazio a nessun comportamento che all’occhio umano possa sembra errato, anche trattandosi di un atteggiamento naturale.
Sono stata contenta di vedere un Binomio ben affiatato.

VI RICORDO I NOSTRI PROSSIMI APPUNTAMENTI




Per qualsiasi informazione contattare
oppure


Autori Foto: Katia Verza  –  Emanuela Amato
Le immagini sono coperte da COPYRIGHT
VIETATO qualsiasi utilizzo intero o parziale senza l’ESPLICITO consenso da parte degli Autori.
Annunci

Informazioni su sulleormedellupo

Mi dedico con passione ai Cani Lupi Cecoslovacchi, alla Educazione Cinofila, e a tutto il mondo del Quattro Zampe... Amo condividere le esperienze di vita con i nostri amici pelosi, con chi nè ha, o con chi ne vorrebbe avere... Il mio motto è: la conoscienza e il sapere non hanno età...
Questa voce è stata pubblicata in EDUCAZIONE CINOFILA IN CAMPAGNA, IL NOSTRO LAVORO. Contrassegna il permalink.