REPORTAGE FOTOGRAFICO DEL 9 FEBBRAIO 2014 AL PARCO DI MONZA

Si questa volta lo possiamo dire a gran voce.
Noi siamo l’Armata Brancaleone.
Baciati da un sole quasi primaverile, che ci ha permesso di godere di un cielo terso, e colori brillanti, ci siamo diretti felici e fieri verso i nostri bei 10 km di passeggiata.
Questa volta, non siamo andati all’autodromo, abbiamo preferito puntare sull’orto botanico.

Dovevamo essere in tanti, ma poi le varie influenze, attacchi febbrili dell’ultimo minuto, ricoveri improvvisi, hanno dimezzato l’Armata.

Ma gli Irriducibili c’erano lo stesso, nonostante anche loro, me compresa non fossimo in gran forma.

Pierluigi con il suo abituale mal di schiena, Anna con la sua afonia e mal di gola e infine Giulia, alla quale va il mio plauso più speciale. La quale sta combattendo una GRANDE BATTAGLIA, con la Vita.
Lei c’era e il suo entusiasmo era alle stelle, insieme alla sua grande voglia di costruire il suo rapporto con Mavis, l’ha spinta oltre tutto, accompagnata dal suo papà, è stata con noi fino alla fine con il suo bel sorriso sulle labbra.
Quando le chiedevo se era contenta, mi rispondeva: “mi ci voleva una giornata così per ricaricarmi…”.

Si lo possiamo dire, è stata una giornata piacevolissima.
Abbiamo come al solito, lavorato con i cani, ma abbiamo potuto vedere anche tante altre realtà cinofile.
Di come vengono vissuti i cani dalla stragrande maggioranza delle persone. Cani vestiti a festa, con bomberini firmati, cani in braccio, nei passeggini.

Ecco la grande differenza era nelle razze, tutti cani di  piccola taglia o i soliti e immancabili labrador.

A parte i nostri un pò fuori dalle righe, per la loro particolarità della razza appartenente, altri cani con temperamenti attivi ne abbiamo visti pochi, se non addirittura nessuno.

Forse è questo il vero Punto. Nell’immaginario collettivo i cani vengono visti tutti carini, infiocchettati, ben vestiti, bravi a comunicare con l’uomo, i loro padroni si sono dimenticati che esistono ancora razze, con un certo carattere e una certa comunicazione, quindi non prestano la minima attenzione agli approcci dei cani, perchè danno per scontato che tutto vada bene.

La dimostrazione è data anche dal fatto che il Parco di Monza stesso vieta espressamente che i cani siano liberi dal guinzaglio, divieto che viene tranquillamente  infranto.

Il Parco di Monza offre bellissimi spazi ampi, con panorami stupendi, ma fate sempre attenzione a cosa vi gira attorno… prima che la piacevole giornata di festa si tramuti in uno scontro… tra padroni troppo affettuosi e cani poco socializzati.

Ora vi lascio alle consuete immagini.

Katia Verza 


IL PARCO CI ACCOGLIE COSI’….

UN SOLE TIMIDO… CON UN VELO DI FOSCHIA….

SI INIZIA….

GIUSTAMENTE IO INIZIO A LASCIARE IL MIO BIGLIETTO DA VISITA … MEGLIO DI UN BIDONE DEI RIFIUTI… COSA POTREI TROVARE….

I COLORI INIZIANO A DIVENTARE CALDI….

QUALCUNO E’ GIA’ ALL’OPERA CON LA MACCHINA FOTO… 

GIULIA E MAVIS

GIULIA, ANNA

GIULIA, ANNA E PIERLUIGI

SCORCIO ROMANTICO… NON SI POSSONO NON NOTARE PICCOLI ANGOLI PARTICOLARI…
PASSEGGIARE VUOL DIRE ANCHE RILASSARSI… 


PRIMA DI METTERCI A LAVORARE SCALDIAMOCI CON QUALCOSA DI BUONO…

RITORNIAMO ALLE MOTIVAZIONI.
LA DOMANDA E’?
MA A COSA SERVE AD UN CANE SALIRE SU UNA PANCHINA?
IN FONDO UN CANE QUANDO VUOLE SALIRE SU QUALCOSA, CI SALTA BENISSIMO ANCHE SENZA IL NOSTRO CONSENSO. CI VA PUNTO E BASTA.
IN QUESTO CASO, IL CANE STA FACENDO UN QUALCOSA CHE NOI GLI STIAMO CHIEDENDO,
NON E’ POCA COSA.
PERCHE’ GLI  STIAMO CHIEDIAMO DI AVER FIDUCIA DI NOI.
INOLTRE GLI STIAMO CHIEDENDO UNA MOTIVAZIONE PER FARLO….

ECCO LA MOTIVAZIONE PER IL CANE E’ SEMPRE IMPORTANTE.

IL PREMIO O MOTIVAZIONE HA UN VALORE INESTIMABILE, MA NON DEVE SUPERARCI.
IL CANE DEVE GUARDARE NOI, NON DEVE GUARDARE LA MOTIVAZIONE O PREMIO 

IN QUESTA FOTO SI VEDE BENISSIMO CHE SUCCEDE QUALCOSA DI IMPORTANTE…
IL SOGGETTO RIMANE INDIETRO, NON E’ PIU’ AL FIANCO DEL SUO CONDUTTORE, MA PERCHE’? PERCHE’ LA MOTIVAZIONE E’ RIMASTA LEGGERMENTE INDIETRO… 

ALTRA FOTO INTERESSANTE, LA CONDUTTRICE ALZA LA MANO, E IL CANE SEMBRA QUASI ARRESTARSI, NON LA STA ASCOLTANDO, STA SOLO CERCANDO DI CAPIRE QUELLA MANO… DOVE ANDRA’ AD FINIRE LA PROSSIMA VOLTA…

LA RAGAZZA NON AVENDO RISPOSTA, TENDE A CHIUDERE IL CORPO, E LA CAGNOLINA FA UN PASSO INDIETRO… IL GUINZAGLIO INIZIA A DIVENIRE TESO…

“NON MI INTERESSA PIU’ LA MOTIVAZIONE, TU TI SEI ARRABBIATA CON ME…”
QUESTO E’ QUELLO CHE PENSA IL CANE…
IL GUINZAGLIO E TESO, IL CORPO DELLA RAGAZZA E’ CHIUSO.. C’E’ UN FORTE SENSO DI INCOMPRENSIONE, NON RIESCONO A COMUNICARE… DEVONO FARE QUALCOSA…

L’EMPATIA CHE C’E’ TRA ANNA E KIRA DURA ORAMAI DA QUASI 10 ANNI… LE DUE SI CAPISCONO A COLPO D’OCCHIO.
LE LUNGHE RELAZIONI SONO LE MIGLIORI.
 MA ANCHE LE LUNGHE RELAZIONI, HANNO RICHIESTO TEMPO E DEDIZIONE… NULLA NASCE PER CASO… TUTTO VIENE COSTRUITO GIORNO DOPO GIORNO.
NON ESISTE EDUCAZIONE CINOFILA CHE DIA NELL’IMMEDIATO UNA RISPOSTA NEL RAPPORTO O NELL’OBBEDIENZA COME QUELLA CHE ESISTE TRA ANNA E KIRA.

ANCORA??? MA PERCHE’ DEVO ANDARE LA’???
CHE MOTIVAZIONE MI DAI???

OSSERVIAMO I DUE TRONCHI
UNO E’ BASSO MENTRE QUELLO SUCCESSIVO E’ PIU’ ALTO… 

KIRA DOVREBBE SALIRE CON UN BALZO SUL QUEL TRONCO.
TRA LE ALTRE COSE UN TRONCO SENZA CORTECCIA, QUINDI DALLA SUPERFICIE LISCIA…
LA MOTIVAZIONE E’ ALTA … MA … IL CANE IN QUESTO CASO DA PROVA DI INTELLIGENZA… CI BATTE…. E….

COME DICE JOVANOTTI IN UNA SUA CANZONE:
DATEMI UN MOTIVO E IO TROVERO’ UN MODO….
KIRA SALE SULLA BASE TAGLIATA DEL TRONCO PER ABBASSARE L’ALTEZZA  E…

…. PRENDENDO BENE LE MISURE….

…SALIRCI SOPRA SENZA TROPPA FATICA…
IN EFFETTI PERCHE’ NOI PENSIAMO CHE IL NOSTRO CANE SIA STUPIDO?
NOI GLI ABBIAMO CHIESTO DI FARE UNA COSA, LUI NON SOLO L’HA ESEGUITA, HA PURE ELABORATO IL MODO PER RAGGIUNGERLA…
CHIAMALA STUPIDA….

IL GIOCO DELL’ATTENZIONE CI PORTA A FOCALIZZARCI SUL CANE.
DICIAMO PURE CHE NOI DOVREMMO IMPARARE A GUARDARE DI PIU’ IL NOSTRO CANE.
 CAPIRE LE SUE REAZIONI, PREVEDERLO IN QUEI MOMENTI DI TENSIONE.
E’ UN GIOCO CHE VA BENE PER ENTRAMBI.

IN QUESTO CASO, LA CUCCIOLA NON E’ TRANQUILLA AL PASSAGGIO DI KIRA, QUINDI NON ASCOLTA QUELLO CHE LA SUA PADRONCINA LE PROPONE..
STA SEMPRE A NOI A METTERE A PROPRIO AGIO IL NOSTRO CANE…

NON TI DO LA SCHIENA… GUARDO DOVE VAI…

ANCHE IN QUESTO CASO, LA CUCCIOLA E’ DIFFIDENTE, E SI ALLONTANA DALLA SUA CONDUTTRICE. NOTARE GUINZAGLIO TESO.

BASTA ESERCIZI… SONO TESA.. IL CANE SMORZA LA TENSIONE CON UN SALTO… PER ATTIRARE LA SUA PADRONCINA… SCARICA SALTANDO

CARA GIULIA… SEI SOLO AGLI INIZI…
MA SONO SICURA CHE LA BASE E’ BUONA QUINDI… SOLO UN PO’ DI CORAGGIO E IMPEGNO… 

ABBIAMO MESSO LA PROFESSORESSA DI MATEMATICA IN GABBIA… IL MIO SOGNO CHE DIVENTA REALTA’… VISTO CHE IO E LA MATEMATICA SIA DUE OPPOSTI….

UNA RELAZIONE… CHE HA IL SAPORE DEL TEMPO….

LE VILLE DEL PARCO… 

ORTO BOTANICO SCUOLA FEMMINILE… 

ORA LA CALMA REGNA….
QUANDO I CANI SONO A TERRA… SIGNIFICA CHE SONO TRANQUILLI… 

23 FEBBRAIO 2014
DOMENICA 

PER CUCCIOLI E CUCCIOLONI

RITROVO ORE 15:00 AL CAMPO SULLEORMEDELLUPO
TERMINE LEZIONE INTORNO LE ORE 17.30

IL POMERIGGIO PREVEDE
PASSEGGIATA IN CAMPAGNA
PRIMI COMANDI
CONDUZIONE GUINZAGLIO
RICHIAMO
GIOCHI RICERCA
SOCIALIZZAZIONE CON SOGGETTI ADULTI CARATTERIALMENTE EQUILIBRATI E PREDISPOSTI ALLA SOCIALIZZAZIONE CON I CUCCIOLI.
RISPOSTE ALLE VOSTRE DOMANE, DUBBI, CURIOSITA’
GESTIONE DEL CUCCIOLO A CASA
RISOLUZIONE PICCOLI PROBLEMI.
 INDICAZIONI SU COSTRUZIONI DI SERRAGLI O RECINZIONI

COSTO DELLA PRIMA LEZIONE EURO 30,00
COSTO LEZIONI A SEGUIRE EURO 20,00
IL COSTO NON E’ INTESO A ORE MA AD INCONTRO.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI 
SCRIVERE O TELEFONARE A:
O TELEFONARE 
+39 340 566 43 88

Foto Autore: Katia Verza
Le Immagini sono COPERTE DA COPYRIGHT
VIETATO qualsiasi tipo di utilizzo intero o parziale senza l’ESPLICITO CONSENSO da parte dell’Autore e la citazione dello stesso.

Annunci

Informazioni su sulleormedellupo

Mi dedico con passione ai Cani Lupi Cecoslovacchi, alla Educazione Cinofila, e a tutto il mondo del Quattro Zampe... Amo condividere le esperienze di vita con i nostri amici pelosi, con chi nè ha, o con chi ne vorrebbe avere... Il mio motto è: la conoscienza e il sapere non hanno età...
Questa voce è stata pubblicata in EDUCAZIONE CINOFILA IN CAMPAGNA, EDUCAZIONE CINOFILA NEI PARCHI, I NOSTRI WEEK END, I NOSTRI WEEK END: PROVINCIA DI MONZA. Contrassegna il permalink.

5 risposte a REPORTAGE FOTOGRAFICO DEL 9 FEBBRAIO 2014 AL PARCO DI MONZA

  1. Giulia ha detto:

    Bellissima giornata, davvero 🙂 e come ti ho ripetuto domenica scorsa è stata davvero utile per ricaricarmi e dimenticarmi di tutti i problemi. Stare in mezzo alla natura con i propri amici pelosi fa sempre bene a mio parere.
    Ho osservato attentamente le foto e letto naturalmente le tue osservazioni e non pensavo di fare questi errori…ovvero, non mi ero mai accorta di questi miei sbagli, soprattutto per quanto riguarda la mia postura. Non pensavo che chiudendomi così verso di lei io possa dargli quel messaggio di “severità o arrabbiatura” nei suoi confronti. Vedrò di lavorare di più su questo e soprattutto sulla relazione con lei.
    Grazie mille Katia della tua disponibilità e del tuo aiuto, i tuoi consigli sono molto preziosi 🙂

  2. Katia Verza ha detto:

    Ciao Giulia, non farti venire dei mal di testa inutili. Credimi tutti commettono errori, inoltre non si arriva mai alla perfezione. La perfezione sta nelle macchine, non negli esseri viventi, il bello è anche questo. Continuare a cercare di capire, e migliorarsi,ma non tanto per il rapporto con il cane, ma con se stessi. Purtroppo l'uomo quando è preso dai propri pensieri anche se si cela dietro ad un sorriso, il suo corpo parla da solo. Lavorare su questo aspetto è molto difficile, e solo il tempo, l'esercizio, può aiutarci a migliorare la nostra comunicazione. MA…. non dimenticare una cosa… il rapporto con un altro essere vivente soprattutto con il cane, non è UNIDIREZIONALE, ovvero a senso unico, ma è in due sensi, dove non arriverai tu, arriverà Mavis, e ti chiamerà all'attenzione, sta solo a te, comprendere la sua chiamata.
    Sempre a tua disposizione.
    Ci sono altre cose che vorrei farti notare da queste fotografie, ma lo faremo in altra sede… a presto Katia

  3. Anonimo ha detto:

    Buongiorno, volevo farVi i complimenti per il senso civico dimostrato: cani al guinzaglio come da regolamento!

  4. Katia Verza ha detto:

    Buon giorno,
    I cani devono essere un piacere per noi, ma sono convinta che non debbano essere un fastidio per gli altri, questo lo applico a tutte le cose.
    Inoltre in presenza di un regolamento io credo che qualsiasi persona dovrebbe attenersi.. ma sono solo personalissimi punti di vista…
    Grazie per aver visitato la nostra pagina.
    Katia Verza

  5. Katia Verza ha detto:

    Buon giorno,
    I cani devono essere un piacere per noi, ma sono convinta che non debbano essere un fastidio per gli altri, questo lo applico a tutte le cose.
    Inoltre in presenza di un regolamento io credo che qualsiasi persona dovrebbe attenersi.. ma sono solo personalissimi punti di vista…
    Grazie per aver visitato la nostra pagina.
    Katia Verza

I commenti sono chiusi.