IL PICCOLO IRON CRESCE ….

Il piccolo Iron cresce..
Iron lunedi scorso pesava 7.1 kg; questa mattina in un “centro commerciale” per animali l’ho pesato ed è 8.3 kg!!
I commessi si sono complimentati con il lavoro fatto da te con Iron, perchè è molto socializzato ed educato, a differenza della maggior parte dei cuccioli di CLC che vedono, ai quali manca questo aspetto. Sta crescendo a vista d’occhio, e il pelo sta assumendo la colorazione tipica da lupetto!! Ha già una bella striscia nera sul dorso, che continua con la coda, che si sta irrobustendo, e il musetto è sempre più bello!!

A presto!!
Matteo e Iron

Sperando che le foto ti piacciano!!

Si caro Matteo le foto mi piacciono, vedo un espressione serena nel cucciolo e quindi questo mi rende solo felice, perchè vuol dire che ho fatto centro scegliendovi come sua nuova famiglia.
E’ solo passata una settimana ma la loro mancanza si sente, la casa è molto più tranquilla, mi rendo conto dell’impegno solo quando se ne vanno.
Vi abbraccio
vostra Katia

Autore fotografico: Matteo Santambrogio
Le immagini sono coperte da COPYRIGHT.

Annunci

Informazioni su sulleormedellupo

Mi dedico con passione ai Cani Lupi Cecoslovacchi, alla Educazione Cinofila, e a tutto il mondo del Quattro Zampe... Amo condividere le esperienze di vita con i nostri amici pelosi, con chi nè ha, o con chi ne vorrebbe avere... Il mio motto è: la conoscienza e il sapere non hanno età...
Questa voce è stata pubblicata in LE NOSTRE CUCCIOLATE: SULLE ORME DEL LUPO 2012. Contrassegna il permalink.

Una risposta a IL PICCOLO IRON CRESCE ….

  1. Martina ha detto:

    È sempre un piacere leggere “si sono complimentati con te per il lavoro che hai fatto”.
    Allevatori si diventa e non si nasce!
    Vorrei spendere due parole in merito alla citazione che ho scritto qui sopra.
    La differenza tra sulleormedellupo e altri allevatori sta nel fatto che tutti sono sempre bravi a parlare e a riempirti la testa di tante belle parole; generalmente vien detto quello che la gente vuole sentirsi dire, magari condito con qualche commento sulle linee di sangue e sul pedigree dei cuccioli, così hanno il contentino. La differenza di Katia sta nella sua professionalità, nella sua sincerità e onestà e nella competenza nella scelta del cucciolo e delle future famiglia in cui entrerà a far parte.
    Molti pensano che basta un box, un maschio e una femmina, magari le lastre della displasia e qualche piccolo accorgimento, e PUFFFFF si è allevatori. Per me un'allevatore è uno che quando mi parla della razza gli si illuminano gli occhi, una persona attenta, che riflette e non segue il branco come un pecorone. Che si fa in 4 per socializzarli e lavorare con loro, che non ha paura di dire quello che pensa, e si prende la responsabilità di scegliere il cucciolo adatto per la famiglia adatta. Dopo un'attenta riflessione mi vien come si dice da noi “lapecola” quando l'allevatore ti dice: ti do la prima scelta. Ma che caxxo vuol dire prima scelta? La prima scelta di cosa? Mica stiamo scegliendo delle albicocche al bancone della frutta! Questo è un modo per scaricare la responsabilità sui futuri e inesperti propietari. Perchè queste persone quando alzeranno il telefono perchè vogliono avere delucidazioni o consigli in merito al comportamento del loro cucciolino si sentiranno rispondere: “ah problema vostro, voi avete scelto il cucciolo, vi ho dato persino la prima scelta!!!!!” oppure (e vi parla una a cui piace fare espo) Il mio cane è capione italiano! Non è di certo un CAC fare del tuo cane un campione, ma siamo noi ogni giorno che cresciamo il nostro campione. E con questo non è che smetto di fare espo eh 😉 sia ben chiaro ma dall'andare in esposizione al diventare dei fanatici e trascorrere le mie vacanze in funzione delle espo, e non avere il tempo necessario da trascorrere con il mio cane ce n'è di differenza. Poi a volte vedo di quei campioni… ragazzi! Campioni di paura! Non sono un esperta, ma non ci vuole il cervello di Marconi per vedere quando un cane ha paura della sua ombra, o quando un cane non è stato correttamente socializzato, o comporta dei problemi a livello di crescita.
    Tutte fandonie alla fine. Katia ha fatto un ottimo lavoro e i suoi soggetti e anche con i soggetti provenienti da altri allevamenti o di altre razze. I cuccioli sono tutti equilibrati, sani e vivono felici. Questo oggi è quello che conta maggiormente, soprattutto nella società in cui vivamo e in cui il nostro cane deve imparare a convivere.

I commenti sono chiusi.