I CUCCIOLI CRESCONO … CARRELLATA FOTOGRAFICA

Cari Amici, so di essere in ritardo con le pubblicazioni fotografiche dei piccoli di Sulleormedellupo.
So quasi per certo che i futuri proprietari ogni giorno guardano di sfuggita il blog o il sito per scorgere qualche novità.
Ebbene oggi ve ne posto tantissime, purtroppo nei giorni scorsi e nei prossimi ho molto lavoro da sbrigare e gli impegni sono tanti.
Far coincidere tutto non è facile… vi chiedo venia …
Basta parole, ora le immagini… 
Buona Visione
Katia Verza





Questa prima sequenza fotografica rappresenta un momento molto speciale.
Luna in questi giorni nonostante i piccoli siano passati alla fase dello svezzamento, lei continua a produrre latte in quantità stratosferica e per questo ha mantenuto la classica “Fame da Lupo”.
Ogni tanto lontano dai pasti gli elargisco colli di tacchino, al posto delle crocchette, oltre ad idratarla, trattandosi di carne fresca, l’aiutano a rimuovere quel tartaro che si deposita sui suoi bei dentoni.
Solo che questa volta al posto di mangiarlo lei, l’ha portato ai suoi piccoli.
La prima ad aver capito di cosa di trattava è stata Taiga, ma in seguito anche gli altri piano piano hanno capito che era una buona cosa da mangiare e la storia è quasi finita in una piccola rissa tra cuccioli… e pensare che in questo periodo avevano solo 1 mese di vita.
Bellissima scena … fatta di ringhi e tironi… 
I piccoli Lupi crescono…

Anche questi attimi sono davvero interessanti.
Di solito i soggetti forti con carisma mangiano per primi e dalle mammelle in fondo, 
che sono quelle più ricche di latte.
E’ una vera battaglia… forse perchè tutti i miei piccoli a parte una o due sono tosti.
Inizio ad intravedere in loro sfumature che prima mi era difficile dirlo… ma quel poco che avevo visto
sta prendendo forma ora.
Gustatevi queste immagini dolcissime come loro si stanno gustando il buon latte di mamma Luna.

Il cucciolo quando nasce non possiede nessuna informazione dall’ambiente, lui si muove solo in base a quelle informazioni che sono contenute nel suo DNA, ovvero la ricerca del calore della madre, cercare subito la fonte di cibo (latte), piangere quando ha freddo o fame oppure in una situazione di dolore o pericolo per chiamare la madre.
Il bere da una ciotola l’ho impara in seguito e in questo caso (o nel mio caso) è sempre la mamma che gli insegna come si fà…. 

I cuccioli verso la terza settimana di vita iniziano a diventare esplorativi e questa attività aumenta sempre più con la crescita. 
Inoltre la curiosità li spinge a conoscere nuove cose. Se queste cose poi producono da mangiare allora il divertimento per il cucciolo è assicurato.
Vediamo in queste foto Tundra, Taiga e Yuki 
alle prese con un gioco di attività mentale.
Si tratta di un ovetto di plastica che se urtato nel 
giusto modo fa uscire dei bocconcini.
Con questo gioco, il cucciolo aumenta la capacità di utilizzare il fiuto, 
inoltre impara ad utilizzare tutto il corpo, naso, bocca, zampe 
per scuotere l’oggetto.
Ma il gioco in se non sviluppa nessun senso del cane, perchè il cane già li possiede, lo aiuta invece a sviluppare la curiosità, elemento indispensabile per l’acquisizione delle informazioni dell’ambiente.
Non dimentichiamoci che anche in natura la curiosità è alla base della sopravvivenza e dell’apprendimento.

Purtroppo noi vogliamo il cane e volte lo vorremmo vedere libero di muoversi, correre e saltare…
ma purtroppo il nostro cane dovrà sottostare a delle regole dettate dalla nostra società.
La prima regola che il nostro cane deve imparare è quella di andare al guinzaglio, ma per far ciò il cucciolo deve imparare a sopportare il collare.
Quindi il momento migliore è proprio iniziare fin da subito… 
con dei collarini per gatto.
Ma è davvero un bel suplizio.. ma loro tra una gioco e l’altro, un zuffa, un pisolo e una grattatina imparano a sopportarlo… e questo mi permette di accedere al secondo step con più facilità e meno fastidio.

La mamma non è solo fonte di cibo ma anche di insegnamento.
Io quando guardo la mia Luna, rimango meravigliata della sua pazienza.
Luna di trasforma da mamma severa, a mamma giocattolo.
Ma in ogni suo movimento in ogni sua azione è rinchiuso un insegnamento e non solo per i cuccioli ma anche per me, ogni volta mi sorprende.
Luna è maturata tantissimo, è una vera fattrice una buona fattrice.
Io possiedo un vero Tesoro.

Incontro con papà Manny attraverso il cancelletto.

Autore Fotografico: Katia Verza
Le immagini sono COPERTE da COPYRIGHT
VIETATO qualsiasi utilizzo intero o parziale senza l’ESPLICITO CONSENSO da parte dell’Autore e la citazione dello stesso

Annunci

Informazioni su sulleormedellupo

Mi dedico con passione ai Cani Lupi Cecoslovacchi, alla Educazione Cinofila, e a tutto il mondo del Quattro Zampe... Amo condividere le esperienze di vita con i nostri amici pelosi, con chi nè ha, o con chi ne vorrebbe avere... Il mio motto è: la conoscienza e il sapere non hanno età...
Questa voce è stata pubblicata in LE NOSTRE CUCCIOLATE: SULLE ORME DEL LUPO 2012. Contrassegna il permalink.

Una risposta a I CUCCIOLI CRESCONO … CARRELLATA FOTOGRAFICA

  1. Martina ha detto:

    Foto splendide come sempre. Posso solo dire che i futuri proprietari di queste adorabili lattine di chinotto 🙂 (per chi non lo avesse capito li chiamo lattine di chinotto perchè da cucciolini sono tutti neri, lunghi 15 cm 🙂 sembrano quindi delle lattine di chinotto) sono davvero fortunati. Non tanto per il fatto di prendere un cucciolo da Katia, ma per il lavoro che ha fatto e sta facendo Katia e Luna con i vostri cucciolini. È importantissima l'interazione tra mamma cuccioli, cuccioli e ambiente, è importante che tutto questo si concluda con un successo. Per far questo ci vuole uno spirito d'osservazione e un impegno non indifferente. Vi assicuro che non è per niente facile. Mi azzardo a mettere la mano sul fuoco, ma vi posso assicurare che NESSUNO o forse un paio soltanto degli allevatori che ho incontrato fino adesso consegna al futuro propietario un cucciolo con alle spalle un lavoro così intenso e oserei dire ben fatto. Non voglio fare la maestrina bacchettona 🙂 ma Katia ha cominciato un lavoro, ora sta a voi, alla vostra bravura continuare SULLE ORME DEL LUPO! 🙂

    PS visto che come in tutti gli ambienti ci sono sempre malelingue vorrei puntualizzare che tutto quello che ho scritto non rientra nel mio interesse, in quanto non possiedo nessun cucciolo dall'allevamento di Katia. Non ho l'onore di lavorare con Katia in quanto risiedo troppo lontano. La incontro ogni tanto, ma posso dirvi che un incontro con lei vale mille sedute al campo cinofilo qui dalle mie parti. I miei giudizi si basano su ricerche, letture, filmati, e piccole esperienze che ho vissuto sulla mia pelle.

I commenti sono chiusi.