CANI DA GUARDIA: Quando l’aggressività del cane diventa un pericolo per i familiari!





Buon giorno,  anche oggi vorrei proporvi un articolo interessante, del nostro amico Ezio Maria Romano oramai diventato di famiglia, si potrebbe dire.
Ma il motivo che lui compare molto spesso sul mio Blog e Sito, è solo dato dal fatto che purtroppo lui, tocca argomenti molto validi su cui soffermarci a ragionare.
L’esperienza di Ezio, salta subito all’occhio, inoltre possedendo uno dei suoi cani, anche io mi sono resa conto dell’equilibrio di un CANE VERO. Se penso alla ENORME PAZIENZA di KIRA attorniata dai 200 bambini di Brugherio mi viene solo da riflettere sull’importanza della selezione e sul nostro modo di comportarci con loro.


Ora però lascio lo spazio all’articolo: 
CANI DA GUARDIA: Quando l’aggressività del cane diventa un pericolo per i famigliari…!


DOPO POCHI GIORNI ACCADE QUESTO:


CANI DA GUARDIA … (o si fa per dire) ANCHE QUEST’ANNO E’ ARRIVATO L’INCIDENTE

Annunci

Informazioni su sulleormedellupo

Mi dedico con passione ai Cani Lupi Cecoslovacchi, alla Educazione Cinofila, e a tutto il mondo del Quattro Zampe... Amo condividere le esperienze di vita con i nostri amici pelosi, con chi nè ha, o con chi ne vorrebbe avere... Il mio motto è: la conoscienza e il sapere non hanno età...
Questa voce è stata pubblicata in ARTICOLI: EDUCAZIONE A 4 ZAMPE - COSE DA SAPERE, NEWS DAL MONDO DELLA CINOFILIA. Contrassegna il permalink.

Una risposta a CANI DA GUARDIA: Quando l’aggressività del cane diventa un pericolo per i familiari!

  1. Martina ha detto:

    Articolo interessantissimo. Molto provocatorio nei confronti della cinofilia odierna. Ma credo che Ezio (non lo conosco personalmente ma spero un giorno di potergli stringere la mano), sia uno tra le poche persone che sappia ancora valorizzare i cani, cosa che abbiamo purtroppo dimenticato. Abbiamo accanto il “migliore amico dell'uomo” che ci ama incondizionamente e ci dimentichiamo troppo spesso quello di cui hanno bisogno.
    Ultimamente c'è un video su youtube che vedo viene postato a destra e a manca. Dove c'è una ragazza con il suo CLC che gli fa fare una passeggiata senza guinzaglio con il cane perfettamente al piede, incontrando altri cani, ma lui sempre sotto stretto controllo. Un video che farebbe gola a tutti i possessori di clc (anzi fa gola visto che stanno emulando la ragazza anche chi al clc si è appena avvcinato). Ma soprattutto è un video che i miei cari amici dell'ufficio del veterinario cantonale farebbero vedere orgogliosi a noi padroni di cani scapestrati.
    Per la prima volta da quando possiedo un clc il mio primo pensiero vedendo questo video è stato: “come snaturare un clc… povera bestia”.
    è stato più forte di me, probabilmente sto intrapprendendo una strada che non piacerà a molti, sto mettendo insieme le mie idee, sto costruendo la mia idea in merito alla cinofilia. Questo è quello che conta. Ho pensato subito al cane snaturato perchè quel giorno che quel cane gli gira il 5 minuti e vuole comportarsi come un CLC… SARANNO CAZZI ACIDI PER DIABETICI (scusa Katia per il termine e grazie se mi permetterai di usarlo).
    Io stessa per la preparazione al test cantonale che ho dovuto sostenere per poter detenere i miei lupi assetati di sangue, ero prima convinta che il buon cane si dovesse comportare IGNORANDO GLI ALTRI! Niente di più sbagliato… il cane deve interagire con gli altri cani, deve essere libero di fare il cane. Non deve essere un robot e non deve essere un figlio mancato che possiamo manovrare a nostro piacimento come una bambolina. Deve essere libero di abbaiare, di alzare il pelo, di ringhiare se necessario, (noi cosa facciamo quando incontriamo una persona che ci sta sulle @@?) deve essere libero di correre, di rotolarsi nella cacca. Ah poi si legge “oggi ero al telefono con la mia migliore amica e il mio cane si è rotolato nella cacca… che schifo” Innanzitutto non si sta al telefono quando sei a passeggio con il cane, ma scusa è un cane!!!! Vuoi che si rotoli nel profumo di Dior?
    E sapete cosa ho notato? Che il nostro rapporto si è evoluto…ma non evoluto nell'ambito cinofilo, evoluto naturalmente. Non so se mi spiego. È vero i miei cani li tengo in casa a dormire, gli voglio bene, ma non sono bambini, sono cani, e hanno il diritto di essere trattti come tali. Il mio percorso è ancora lungo, ma questa è la strada che per ora sto seguendo, perchè mi piace e la trovo giusta.
    Spero solo un giorno che avrò figli di insegnarli a rispettare il cane e di approcciarsi nel modo corretto.

I commenti sono chiusi.