SOCIALIZZAZIONE INTERSPECIFICA



In questo video vediamo Emaka che prende confidenza con Yuki.
Yuki è piuttosto incuriosita dalla gazza e cerca di annusarla per capire cosè.
I cani se seguiti fin da piccoli nella socializzazione interspecifica, possono da adulti manifestare un certo interesse per quelle forme non appartenenti alla propria, senza cercare di predarle. Resta inteso una cosa, che è fondamentale l’impegno del detentore a far lavorare il cane in questa direzione, dandogli la possibilità di conoscere le diverse specie.

>>>>>>>>>>><<<<<<<<<<



Questo incontro è stato puramente casuale, un topino di campagna battezzato Remi, ci ha fatto visita durante un incontro di socializzazione tra Inuk e Tesla.
Inuk già abituato alla visuale dei topi, (convive con un topino da laboratorio di nome Miki) non ha mostrato particolare interesse, mentre Tesla, è rimasta incuriosita, ma non ha mostrato segni di predazione verso il piccolo amico.
Anche Tesla durante la sua infanzia è stata seguita nella socializzazione, intra e interspecifica, e sempre sotto la sorveglianza della sua detentrice è cresciuta manifestando un atteggiamento propositivo verso quelle specie diverse da lei come in questo caso verso il piccolo ospite, dove si è limitata a rubargli in seguito il grissino a lui offerto.

I periodi sensibili, sono IMPORTANTISSIMI per i nostri cuccioli, sono fasi brevissime di vita, dove si getteranno le fondamenta del carattere del nostro amico a 4 zampe.

Autore Video: Katia Verza Sulleormedellupo
I video sono coperti da COPYRIGHT
VIETATO qualsiasi tipo di utilizzo senza il consenso da parte dell’Autore e la citazione dello stesso.
Video realizzati nel mese di Giugno – Luglio 2011 al campo di SULLEORMEDELLUPO

Annunci

Informazioni su sulleormedellupo

Mi dedico con passione ai Cani Lupi Cecoslovacchi, alla Educazione Cinofila, e a tutto il mondo del Quattro Zampe... Amo condividere le esperienze di vita con i nostri amici pelosi, con chi nè ha, o con chi ne vorrebbe avere... Il mio motto è: la conoscienza e il sapere non hanno età...
Questa voce è stata pubblicata in educazione comportamentale, video. Contrassegna il permalink.