CHE VOGLIA DI MORDERE CHE HO!!!!

CHE VOGLIA DI MORDERE CHE HO!!!

Partiamo dall’inizio… il Cucciolo. Se si costruisce bene il cane fin dall’inizio si eviteranno spiacevoli incidenti strada facendo.

CUCCIOLO….

A volte i mobili e oggetti vari di casa vengono presi di mira dai dentini aguzzi dei nostri cuccioli o cani adulti.
Cerchiamo di capire la ragione, e cerchiamo insieme una soluzione.
Per prima cosa l’inibizione del morso viene insegnata dalla madre.
Quando il cucciolo stringe troppo i capezzoli durante l’allattazione o diventa troppo irruento con l’attività ludica la madre lo blocca, prendendogli in bocca il muso e lo immobilizza a terra.
Questa attività educativa dovrebbe essere proseguita dai nuovi proprietari onde evitare di far disimparare al cucciolo gli insegnamenti appresi durante la permanenza nella cucciolata.


Evitiamo di farci modere le mani dal cucciolo, questa attività se coltivata in questa fase, potrebbe proseguire anche una volta divenuto adulto.

MA PERCHE’ IL CUCCIOLO MORDE???

Una volta arrivato a casa nel nuovo nucleo famigliare dovremo insegnare al cucciolo che i nostri vestiti e le nostre scarpe o oggetti di casa non sono giochi per lui.
Cosa saggia è quella di evitare di farci mordere mani e vestiti, anche perché lui non è in grado di capire qual è il vestito della festa da quello brutto da tenere in casa, e questo vale sia per le scarpe e per le ciabatte o pantofole.
La fase del “Mordicchiare” è invitabile per il nostro cucciolo.
Una delle ragioni che spinge il nostro piccolo amico ad usare la bocca, è perché attraverso ad essa impara, esplora (sapori, consistenza) come avviene per le mani dei nostri bambini, ma la cosa più importante LUI impara a capire quanto la sua bocca ha efficacia, sulle nostre mani e sulle nostre gambe, in base anche alle nostre reazioni.
Quindi basterebbe munire il piccolo 4 zampe di giochi adatti per lui.
Cosa importante i giochi non andrebbero essere dati tutti insieme ma un gioco alla volta, per continuare a stimolare la curiosità e la novità per l’oggetto proposto.
Una volta conosciuto e scoperto l’oggetto potrebbe passare indifferente agli occhi del cucciolo, facendo indirizzare a sua attenzione su qualcos’altro magari a noi caro. La novità è importante.

MA QUAL’E’ LA TIPICA CAUSA CHE PORTA IL CUCCIOLO A MORDERE???

Una delle cause tipiche è lo stress da separazione (questo accade per quei cuccioli che vivono in appartamento, e che vengono lasciati per parecchio tempo soli in attesa del rientro del padrone), e quindi ritrovarsi in uno stato ansioso incomincia a rosicchiare magari il nostro tappeto migliore o le nostre scarpe preferite.
C’è da sottolineare che le scarpe o il cesto della biancheria sporco o ancor meglio la pattumiera sono i bersagli preferiti, a causa degli odori interessanti che emanano.
Questa particolarità colpisce anche i cani adulti, il problema è dato dalla noia dal dover stare magari chiuso in casa per ore aspettando il rientro del padrone.
Una vita priva di stimoli porta il cane a caricarsi di stress sfociando poi in atteggiamenti distruttivi.

COME POTER EVITARE QUESTO:

Un cane che vive in giardino, state pur certi che non si annoierà perchè avrà la possibilità di fare il cane, esplorare, pisolare al sole, scavare, fare la guardia.

Consigli per chi vive il cane in Appartamento.


• Se stiamo fuori per molte ore potremo interpellare qualcuno di nostra fiducia o ingaggiare un dog-sitter che ci porti a spasso il nostro amico.
• Lasciargli degli ossi di pelle da mordere, bastoncini di legno, o anche delle semplicissime pigne.
• Preparagli dei giochi da risolvere in nostra assenza (giochi attivazione mentale) Onestamente sono un rimedio temporaneo, una volta capito il trucco il cane si concentrerà comunque su altro.
• Al nostro rientro anche se siamo stanchi, evitare di limitarci ad un “ciao” ma uscendo per un ora o più in passeggiata, cosa consigliata anche alla mattina prima di salutarlo. Durante la passeggiata permettiamogli di espletare le sue funzioni biologiche in modo tranquillo. Anche l’esplorazione ambientale e il marcare il territorio è un’attività molto importante per il nostro amico.

MA SE LA CAUSA SONO I DENTI DA LATTE????

Un’altra causa che porta il cucciolo a mordere tutto sono il cambio dei denti.
Le gengive diventano gonfie e rosse, aumenta la salivazione ci potrebbe essere la comparsa di diarrea o le feci potrebbe risultare non formate, Nervosismo e Irrequietezza.
Per prima cosa evitare che il cucciolo ci morda le mani o morda i vestiti, indirizziamolo sui suoi giochi.
Se notate che il fastidio è veramente notevole e le gengive sono veramente gonfie, quando dorme o è a riposo massaggiamo le gengive con del miele rosato (si trova in farmacia ed è usato per frizionare le gengive dei bambini), questa manovra oltre a favorire il contatto tra uomo e cane, porta anche sollievo.
Con i miei 3 CLC ha funzionato benissimo, i miei cani hanno imparato a farsi mettere le mani in bocca instaurando un rapporto di fiducia; tant’è vero che sia Manny e ora Eragon quando stavano per perdere gli ultimi denti venivano entrambi a farseli togliere, per questo ho un bel sacchetto di dentini come ricordo.
Offrite loro dei giochi semplici, come quelli già elencati, bastoncini di legno o pigne.
Questo periodo inizia con i 3 mesi e termina con il completamento della dentizione all’incirca intorno ai 6 mesi, dipende da soggetto e razza.

CONCLUDENDO
Anche in questa situazione noi dobbiamo usare COERENZA – PAZIENZA non dobbiamo confonderlo.
Innanzi tutto dobbiamo evitare di dargli da mordere degli oggetti simili a quelli a noi cari; il piccolo non ha la capacità di capire la differenza tra una scarpa vecchia da una nuova.
Non puniamolo se al nostro rientro troviamo oggetti danneggiati lui non capirebbe la nostra rabbia, inoltre lui in quel momento è felice di vederci.
Quindi sediamoci, magari sul quel che resta del nostro divano, facciamo un bel respiro profondo e cerchiamo una soluzione valida.
Per prima cosa dobbiamo ricordarci che non è stata la volontà del cane a entrare nella nostra famiglia ma è stata una nostra scelta.
Quindi non puniamolo; punirlo aumenterebbe il suo livello di stress e ansia portandolo a distruggere e a mordere ancora di più.
Inoltre proprio a fronte di questo aspetto, io sconsiglio cani di grossa taglia, per chi vive in appartamento, il cane ha necessità di crescere in un ambiente consono alle sue esigenze. Se però avete una voglia matta di prendervi un cane, pensate prima ai possibili disastri e optate per razze da compagnia, evitando quelle razze, adibite alla caccia, i CLC, o particolarmente attive, vi consiglio come sempre di guardare prima alle caratteristiche che all’aspetto. Sarebbe molto meglio un cane del cani adulto, o per lo meno un cane che abbia superato la fase della adolescenza. 


PUNTI DA RICORDARE:

• CERCHIAMO DI CAPIRE LA CAUSA. Se non troviamo la soluzione rivolgiamoci a una figura competente, che di cani ne capisca qualcosa, che coi cani ci lavora da tempo, e che non si soffermi solo sulle solite 4 regole muffe, perchè le regole sono alla base di tutto, ma ogni cane ha un suo carattere e particolarità distinta, e quello che va bene per lui potrebbe non andare bene per un altro.
• FORNIAMOGLI DEI GIOCHI
• INSERIAMO DEI NUOVI STIMOLI: passeggiate, attività ludiche, campo d’addestramento
• NON RIMPROVERIAMOLO PER AZIONI COMPIUTE IN NOSTRA ASSENZA O AZIONI DI CUI NON SIAMO PRESENTI.
• TOGLIAMO GLI OGGETTI A NOI CARI DALLA SUA PORTATA.




TAPPE FOTOGRAFICHE…





Il mordere come abbiamo già detto non è solo un’attività distruttiva, ma è anche un’attività ludica, attraverso il mordicchiare il cucciolo impara, a conoscere gli oggetti, la consistenza e il sapore… inoltre il mordicchiare e lo strattonare all’interno del branco famigliare ha un importanza fondamentale per imparare la giusta comunicazione con i propri coinspecifici.
Sta comunque a noi a modulare questa attività, e nel limite del possibile lasciare qualcosa di poca importanza al cucciolo da mordere.
Come nel caso di una scopa, o paletta, oppure una ciabatta vecchia… ricordandosi però che lui non sa la differenza tra un oggetto nuovo da uno vecchio. 



STA A NOI IL BUON SENSO E L’USO DELLA COERENZA.


Questo è il piccolo Inuk “Roy” che mordicchia il suo osso in pelle, e inalternativa cerca di mordere la sua cesta.
Un consiglio che vi posso dare, se notate un insistenza del cucciolo nell’avventarsi su oggetti ai quali siete affezzionati oppure semplicemente non volete che vengano morsi, potete pruzzargli sopra un “Reppellente” per dissuaderlo dal mordere.
in commercio nel trovate di diversi tipi, non sono tossici.


TENIAMO OCCUPATO CON DEI GIOCHI D’ATTIVITA’ MENTALE


Questo è uno dei giochi che io utilizzo per i miei cani…
Ho notato che più il gioco è difficile, più aumenta la cooperazione nei soggetti presenti. Evitando così i problemi per la gestione della risorsa.
Inoltre il Piccolo Eragon ha imparato a risolvere questi piccoli rompi capi osservando il soggetto adulto nella risoluzione del problema “Acquisizione per Modellaggio”


Questi sono alcuni dei giochi d’attività mentale che si trovano in commercio.
Uno dei siti che visito spesso è: http://www.zooplus.it/

Testo e Immagini sono di Katia Verza
Testo e Immagini sono coperte da Copyright. Vietato l’utilizzo senza il consenso da parte dell’Autore e la citazine dello stesso.

Annunci

Informazioni su sulleormedellupo

Mi dedico con passione ai Cani Lupi Cecoslovacchi, alla Educazione Cinofila, e a tutto il mondo del Quattro Zampe... Amo condividere le esperienze di vita con i nostri amici pelosi, con chi nè ha, o con chi ne vorrebbe avere... Il mio motto è: la conoscienza e il sapere non hanno età...
Questa voce è stata pubblicata in ARTICOLI: EDUCAZIONE A 4 ZAMPE - COSE DA SAPERE. Contrassegna il permalink.